Osteopatia comeBenessere

Osteopatia comeBenessere

Al giorno d’oggi, siamo ormai tutti consapevoli di quanto la Salute non sia solo una semplice assenza di malattia, bensì un concetto più dinamico legato all’adattabilità dell’individuo, ovvero la sua capacità di mantenere in armonia vari piani della propria esistenza (biologico, psicologico, sociale), in relazione agli stimoli dell’ambiente. La salute è la capacità di preservare, in ogni condizione, il benessere individuale. Quest’ultimo rappresenta uno degli elementi fondamentali che influenza notevolmente la qualità della nostra vita.

Il Benessere è strettamente correlato a:

  • fattori intrinseci (stile di vita, alimentazione, livello di stress, sonno, funzioni fisiologiche)
  • fattori estrinseci (rapporti sociali, familiari, affettivi, professionali)
  • entrambi interessano nel complesso la nostra vita e incidono significativamente su di essa quotidianamente.

La Salute è legata quindi a più fattori modificabili nel tempo, ma l’individuo deve essere in grado di far fronte alle variazioni dell’ambiente, adattandosi e modificandosi in modo tale da ricreare un nuovo equilibrio.

L’osteopatia si rivolge al paziente con l’obiettivo di ricercarne lo stato di Salute ed il manifestarsi della stessa. Ritrovare, quindi, lo stato di Benessere che l’organismo ha perso, eliminandone gli “ostacoli”, è lo scopo fondamentale dell’osteopata. Egli basa, infatti, il suo approccio metodologico nella Ricerca della Cause che impediscono al corpo di esprimere al meglio la propria vitalità, fisiologia ed equilibrio, conducendolo verso uno stato di malattia.

L’osteopata è in grado di intervenire, ripristinando l’efficienza funzionale e lo stato di benessere dell’organismo a livello globale. Il tutto tramite l’utilizzo di tecniche manuali specifiche e mirate.

In Osteopatia, è possibile ottenere il Benessere in vari modi:

  • Tramite la Prevenzione, grazie alla quale è possibile eliminare sin dall’inizio disturbi che possono portare l’organismo allo sviluppo di potenziali patologie, senza dover ricorrere a terapie d’urto per risolvere gli episodi acuti di dolore;
  • Tramite la Cura, con la quale si risolvono, nel breve termine, casi di dolore acuto e cronico recidivanti che invalidano il paziente durante le attività e le gestualità quotidiane;

Entrambi questi approcci ha come fine comune quello di condurre il paziente verso il benessere a lungo termine, condizione ideale del corpo.

Generalmente, ci si avvicina all’osteopatia in situazioni di particolare urgenza. Tuttavia, essa è particolarmente efficace sopratutto al trattamento mirato di condizioni fisiche scorrette ed abitudini viziate che ci accompagnano nel contesto quotidiano

Ad esempio, dal lavoro sedentario con effetti dannosi sulla colonna vertebrale ai lavori manovali in cui è richiesto un particolare impegno fisico e dove si possono generare situazioni che possono predisporre a possibili traumi a lenta risoluzione e all’insorgenza di spiacevoli disturbi ricorrenti correlati all’usura o, ancora, ai diffusi fastidi e dolori che affliggono comunemente la donna nella fase precedente e durante il ciclo mestruale.

Per l’impiegato e il libero professionista

La manipolazione osteopatica, grazie all’affidabilità delle sue tecniche ed alla visione olistica del corpo, ha un campo di applicazione vastissimo che permette di toccare ambiti in cui le altre terapie (come ad esempio i massaggi o la sola fisioterapia) non hanno successo. Per chi pratica lavori sedentari è particolarmente indicata e funzionale alla risoluzione di dolori cervicali, lombari, dorsali, colpo di frusta, lombosciatalgie, tendiniti, blocchi articolari, retrazioni muscolari, scoliosi, iperlordosi, ipercifosi, artrosi delle articolazioni, protrusioni, ernie discali, infiammazioni dei tendini della cuffia dei rotatori e periartriti scapolo-omerali, spalla congelata, tunnel carpale, tunnel di Guyon, borsiti, cervico-brachialgie, dolore lombo-sacrale, dolore al coccige, torcicolli.

Per la donna

Per essere in buona salute sono necessarie l’integrità e l’efficienza del nostro sistema di regolazione neurologico, ormonale, circolatorio e della perfetta funzionalità e sinergia di tutte le strutture neuro-muscolo-scheletriche e viscerali. Lo scopo dell’osteopatia è quello di favorire le naturali reazioni biologiche che avvengono all’interno dell’organismo, rimuovendo gli “ostacoli” che ne perturbano la corretta funzionalità. Particolarmente interessante per la donna risulta l’intervento sulle affezioni gineco-urinarie: dolori mestruali, incontinenza urinaria, dolori al basso bacino, cistiti, irregolarità del ciclo mestruale (dismenorrea), incontinenza, ipertrofie prostatiche, dolore alla diuresi.

Per i lavoratori manovali

L’osteopatia pediatrica per il neonato assume un ruolo rilevante nella prevenzione e nel trattamento di quelle complicanze intrauterine del travaglio e del parto che possono essere responsabili di alterazioni morfologiche del cranio come l’asimmetria, la deformità, la plagiocefalia e la costrizione posizionale. Alla nascita, le ossa del cranio sono costituite da tessuto connettivo membranoso modellabile. Se la capacità di adattamento delle ossa stesse non è più in grado di compensare lo stimolo meccanico subìto, le strutture neurologiche e viscerali possono subire delle perturbazioni, anche in organi a distanza.

L’approccio osteopatico verso i neonati è un trattamento craniosacrale non invasivo e privo di effetti collaterali. È particolarmente dolce, delicato e ben accettato dai bambini stessi con i quali si ottengono ottimi risultati ed una crescita armoniosa delle ossa del cranio e dell’encefalo.

Osteopatia come prevenzione

View more

Osteopatia come cura

View more